FEDERCONSUMATORI SASSARI: IMPORTANTE DEFINIZIONE CONCILIATIVA CON UN PRIMARIO ISTITUTO DI CREDITO

Dopo una lunga battaglia portata avanti per mesi , Federconsumatori Sassari la scorsa settimana ha chiuso in conciliazione un contenzioso insorto fra una propria iscritta ed una Banca locale , facendo ottenere lo storno pressochè totale di somme addebitate in circa tre anni a titolo di “CIV, commissioni di istruttoria veloce”.
I fatti: l’Associata , esercente una attività commerciale, aveva un conto corrente con un modesto fido che in più periodi aveva superato anche più volte nello stesso trimestre. Sulla base della normativa capestro che il sistema bancario , con la complicità della Banca d’Italia , si è inventata nel 2013 in sostituzione della commissione di massimo scoperto ( non più applicabile) , la Banca ha addebito € 80 ogni volta che il saldo debitore del conto superava il limite di fido . Con questo sistema alla cliente venivano carpite cifre nell’ordine di € 1.500- 1600 annuali, in aggiunta – ovviamente - agli interessi ordinari e agli altri oneri calcolati come da contratto.
Tali addebiti , in sommatoria, avrebbero determinato sistematicamente l’usurarietà delle condizioni : purtroppo ciò non avveniva perché , ai fini dell’usura , la normativa della Banca d’Italia consente alle banche di determinare l’incidenza percentuale della CIV non rapportata al singolo trimestre ma spalmata sull’intero anno.
In fase di contestazione abbiamo eccepito alla controparte che tale normativa , ancorchè iniqua e da noi affatto condivisa, nasceva dall’assunto , più volte citato nella normativa di vigilanza , che l’evento del fuori fido nell’operatività ordinaria ed ordinata della banca deve costituire una eccezione . Al verificarsi di ciò la banca deve gestire il rapporto o liquidandolo se non ritenuto affidabile, oppure adeguando il fido alle manifestate maggiori esigenze . Inoltre per legittimare tali addebiti la banca deve provare di aver effettivamente sostenuto “degli oneri di istruttoria” , supportando l’affermazione con l’esibizione di apposita normativa che traccia il percorso operativo interno riservato a tali operazioni.
La citazione di varie sentenze in tal senso assunte indistintamente dai tre collegi dell’Arbitro Bancario Finanziario ha persuaso la banca ad accogliere, pressochè interamente, la richiesta di rimborso di quanto addebitato; non è azzardato ritenere che con tale decisione abbia voluto evitare di trovarsi coinvolta in una causa le cui conseguenze sarebbero potute essere realisticamente di ben altro peso sia nei confronti diretti della nostra Associata e sia per l’ effetto domino che avrebbe potuto determinare soprattutto nella ipotesi – peraltro non improbabile - di sentenza favorevole alla Cliente.


Federconsumatori Sassari

Federconsumatori Sardegna

Viale Monastir 15

09122, Cagliari

070.2797270

sportello.cagliari@gmail.com

federconsardegna@gmail.com

Orari

Riceviamo previo appuntamento

tel. 070.2797270

dal lunedì al venerdì

dalle 9:00 alle 13:00

dalle 16:00 alle 19:00

Mappa